COLONY - #RewatchTime: 2x07 "Free Radicals"

"I can’t keep sitting on the sidelines, not with this hanging over our heads."
Ben ritrovati con il #RewatchTime di Colony! Dopo sei episodi affascinanti e interessanti, in questo settimo capitolo ci ritroviamo davanti a una vera e propria bomba, fisica ed emotiva, con eventi scioccanti e una risolutiva rivelazione, che da' a questa serie uno scopo per il suo percorso.

ARTICOLI CORRELATI: #RewatchTime: 2x06 "Fallout"


TITOLO: Free Radicals

Regia: Tim Southam

Scritto da: Noah Evslin

VOTO: ½


COMMENTO

L'episodio si apre con due ragazzi che stanno insieme, per poi prepararsi a un operazione, vale a dire un'attentato al gate per la Zona Verde, in cui la ragazza fa' esplodere il suo compagno. In una delle solite passeggiate, Will espone a Katie la situazione al lavoro, dove non può far nulla senza che gli facciano domande. Così lei propone di portare il file a Broussard e lui accetta soltanto per il fatto che si tratti di Bram. Arrivato al quartier generale, Will viene incaricato assieme a Burke, di indagare su una ragazza di nome Frankie (la stessa del prologo), circa il suo coinvolgimento nell'attentato alla Zona Verde. Katie va a trovare Broussard e il suo gruppo per chiedergli di sbloccare il file. Bram si intrattiene con Maya, la quale gli chiede di rubare la tessera di Snyder. Will e Burke vanno dai nonni di Frankie e qui vediamo un netto contrasto in termini di metodo: il primo cerca di usare la diplomazia per ottenere le informazioni, mentre il secondo usa il pugno di ferro, facendo prendere in ostaggio i loro nipoti. Nolan informa Maddie riguardo al file scaricato da Katie e le chiede di capire chi fosse nell'ufficio quella sera. Bram inizia la prima fase del piano, andando da Snyder per un incontro, per poi rubare la tessera, mentre lui è fuori a parlare con un Red Hat. Maddie va a trovare Katie e le chiede del file, e lei prontamente nega ogni cosa in merito e le garantisce che si chiarirà con Lindsay. Will e Burke irrompono in un rifugio ribelle, dove riescono a trovare un piccolo gruppo, fra cui Frankie; ancora una volta Burke utilizza i suoi metodi drastici, giustiziando uno per uno i ribelli, con una reazione estremamente disgustata da parte di Will, il quale riesce a far fuggire un ragazzo che era nascosto nella casa. Katie va da Lindsay per scusarsi e la tutrice pensa che lei abbia bisogno di aiuto. Broussard contatta un tecnico audio per il file del Muro, il quale ha fatto un importante scoperta: il suono registrato nel Muro combacia con quello registrato nel 1969 ed entrambi hanno una struttura matematica, come un countdown; il primo terminava il giorno dell'Arrivo, mentre il secondo non è stato ancora calcolato. Bram riferisce a Maya della tessera e i due fanno un brindisi, esattamente come i due ragazzi del prologo. Burke fa torturare e interrogare Frankie, ma Will cerca prontamente di intervenire, cercando di parlarle; lei svela che il suo ruolo era di reclutare altre persone, prima di togliersi la vita, con Will che tenta inutilmente di salvarla. Intanto Broussard viene informato dal suo team sul file di Katie, in cui scoprono un diagramma, la cui curva tende a diminuire man mano che passa il tempo. Bram e Maya mettono in atto la loro operazione, entrando nel magazzino dove si trova il carico speciale di Snyder. I due aprono una delle casse, trovando una delle capsule viste nello scorso episodio, in questo caso con una donna all'interno. Jenkins li scopre e li vuole uccidere, ma Edison riesce a fare prima di lui, uccidendolo a colpi di pistola e facendo fuggire i suoi compagni. Will torna a casa sconvolto e Lindsay gli dice del "pessimo comportamento" di Charlie, così lui prova a parlargli, ma il ragazzo se ne va e Will sfoga la sua rabbia prendendo a pugni il makiwara. Katie incontra Broussard, il quale le chiede di tornare nel suo gruppo, perchè ciò che ha scoperto riguarda lei e la sua famiglia: Los Angeles non è un blocco qualunque, ma un campo di sterminio. Durante la conta dei prigionieri, una nave aliena lascia il suolo, per poi esplodere in mille pezzi, scena vista da tutti nel blocco. Will va a parlare con Katie allo Yonk, mostrando la sua amarezza per quanto sta vivendo e lei gli dice che Bram tornerà a casa in sei mesi e che l'Occupazione sta mandando sempre più persone alla Fabbrica, facendo sì che il blocco si svuoti completamente nel giro di due anni. Alla fine i due concordano sul fatto che bisogna lasciare il blocco, con qualunque mezzo necessario, incluso affiliarsi a Broussard e il suo gruppo.
Un vero e proprio "game-changer", che ha dato uno scopo alle vicende narrate finora e ha visto un Will moralmente distrutto, sentendo che ormai il suo tempo con l'Occupazione sta per volgere al termine.

NOTE DI INTERESSE


-Bram e Maya scoprono che il carico di Snyder è una serie di capsule, come abbiamo constatato dallo scorso episodio, ma ora vediamo che c'è una persona al suo interno; a quanto pare la supposizione secondo cui queste capsule siano predisposte per il viaggio nello spazio è fondata, ma dove sono dirette, se alla Fabbrica o da un'altra parte, ancora non lo sappiamo.

-Grazie alle informazioni trovate dai ribelli sul file di Katie, scopriamo che Los Angeles non è altro che un nucleo, la cui popolazione è destinata a scomparire nel giro di due anni, aprendo un possibile spiraglio sulle intenzioni degli invasori. Si potrebbe pensare che il loro scopo ultimo sia usare gli umani come forza lavoro, fino alla totale estinzione della razza, ma non credo sia stato detto tutto in merito.

-In questo episodio vi è un forte riferimento alla cultura giapponese. Le tazze dove brindano Maya e Bram, come Frankie e il suo compagno, sono di piccole dimensioni, ricordando quelle usate per bere il sake e anche una forma di ritualità usata dai samurai prima di ogni battaglia; Will mostra a Charlie un makiwara, attrezzo usato dagli artisti marziali nel praticare i loro colpi.


Ci vediamo domani con il nostro ripasso dell'ottavo episodio!

TUTTE LE NOTIZIE SULLA STAGIONE 3!


Un saluto alle affiliate
Colony Italia,I Drogati di Telefilm, Cinema, Movie and Pop Multifandom il mondo che non c'è, Josh Holloway Italia Serie tv Concept
Talk About Telefilm

Non perdere neanche una notizia! Seguici sulla pagina Facebook o sul nostro Gruppo o su Twitter.
 
Condividi su Google Plus

Articolo di Ada_Bowman

Posta un commento