STAR TREK: DISCOVERY - Recensione del primo Short Trek "Runaway"


Per attendere al meglio la seconda stagione di Star Trek: Discovery, CBS All Access ha iniziato, a partire dallo scorso Ottobre, a rilasciare una serie di cortometraggi, intitolata Short Trek, ognuno incentrato su un determinato personaggio all'interno dell'universo Trek. Il primo, intitolato "Runaway", con regia di Maja Vrvilo (Hawaii Five-0) e sceneggiatura di Alex Kurtzman e Jenny Lumet (The Mummy), vede come protagonista il neo guardiamarina Sylvia Tilly, la quale si troverà a vivere un esperienza molto particolare a bordo della Discovery.


-Ospite inatteso: Il cortometraggio inizia a bordo della nave, alla fine del quinto turno, dove tutti gli ufficiali addetti si apprestano a lasciare le loro postazioni, ma quando la stiva rimane vuota, uno dei box si apre, da cui fuoriesce un alieno che ha la capacità di mimetizzarsi. Intanto Tilly ha una conversazione con sua madre circa il suo nuovo incarico e la seconda esprime la sua preoccupazione circa le difficoltà che potrebbero derivare da un compito così importante, cosa che sembra in parte turbare Tilly. Così lei va in sala mensa e si prende del caffè, ma a un tratto i replicatori sembrano impazziti, lanciando ogni genere di cibo in giro. In realtà è stata opera dell'alieno invisibile, che Tilly scopre essere una giovane di 17 anni, proveniente da Xahea, il cui popolo ha da poco scoperto la curvatura. La ragazza, di nome Po, spiega che tutti i membri della sua famiglia sono morti e che per questo è fuggita. A un tratto degli ufficiali entrano in sala mensa e Po scompare in tempo per non essere notata, lasciando Tilly a giustificare il caos presente nella stanza.


-Voce fuori dal coro: Tilly ospita Po nel suo alloggio e conduce indagini su eventi recenti avvenuti su Xahea, mentre la ragazza racconta come il suo popolo sia nato nello stesso istante in cui è nato il pianeta, creando una sorta di sinergia tra loro. Il computer della Discovery trova un file su Po, indicato come soggetto di notevole importanza strategica, e Tilly le chiede spiegazioni in merito. Così la ragazza svela di aver costruito qualcosa di importante, ossia un congegno che permette di recristallizzare il dilitio, con lo scopo di impedire l'annientamento del pianeta, costituito in grandissima parte da questo minerale, aggiungendo che nessuno dei suoi simili l'ha mai voluta ascoltare su questa faccenda. Tilly sente molto la situazione di Po e tenta di confortarla:

"Nobody listened to you. Yeah, when the people who are supposed to care about you don't listen to you, it's frightening and it's lonely and it makes you feel like you're crazy or like you're like, not even there. I get that."

Poi le dice che probabilmente la Federazione la ascolterebbe, proprio perché lei è stata in grado di ideare un dispositivo così importante. Lei teme che possano esserci delle ripercussioni visto che il suo popolo si è evoluto senza pensare ai danni che potevano provocare alla loro casa, ma Tilly crede di avere una soluzione.


-Incoraggiamento: Tilly prepara il teletrasporto per Po e scopre infine che la ragazza non è altri che la regina di Xahea, la quale è scappata per l'ansia provocata dalla sua incoronazione, spiegando di non aver detto nulla al riguardo perché temeva di essere giudicata solo per la sua carica. Tilly le dice che sarà una gran regina e alla fine Po le chiede che cosa intendeva per errore riguardo al suo addestramento e il guardiamarina risponde in modo deciso a tale domanda:

"Oh, I... I was just holding onto something dumb. Hmm, that's dumb. That's gone."

Po le dice che sarà un ottimo comandante e se ne va, donandole un cristallo di dilitio, invitandola ad andare a trovarla su Xahea e Tilly che fa un complimento molto tenero alla ragazza, che chiude il cortometraggio.

VERDETTO

Questo primo cortometraggio ci ha permesso di capire meglio la sfera emotiva della giovane Sylvia Tilly, uno dei personaggi più intriganti della serie. Una ragazza ingenua, troppo giovane per gli oneri e i doveri previsti in guerra, che si ritrova cadetto sulla nave più avanzata della flotta e il cui percorso è stato decisamente interessante, come possiamo ricordare dalla passata stagione. Il suo incontro con Po le ha dato modo di riflettere sul suo ruolo come ufficiale della Flotta Stellare e su cosa comporta avere delle importanti responsabilità, al punto tale che ogni dubbio che si era presentato nel prologo è stato quasi immediatamente sfatato. Insomma il primo Short Trek si è rivelato un'affascinante approfondimento su questo personaggio, ben condensato pur essendo sviluppato in soli quindici minuti, creando più interesse per l'avventura di Tilly nella prossima stagione.

NEL PROSSIMO EPISODIO...


Nel prossimo Short Trek, "Calypso", in arrivo questa notte, faremo la conoscenza di un nuovo personaggio. Il protagonista, Craft (Aldis Hodge), si ritroverà in una Discovery completamente vuota e non nel periodo che potreste aspettarvi...



Continuate a seguirci per le ultime news su Star Trek: Discovery!

Un saluto alle affiliate 
Multifandom il mondo che non c'è
Telefilm obsession: the planet of happiness -

Non perdere neanche una notizia! Seguici sulla pagina Facebook o sul nostro Gruppo o su Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Ada_Bowman

Posta un commento