THE WALKING DEAD - Intervista a Norman Reedus sull'episodio 6x06


L'episodio numero 6 di questa stagione si è focalizzato molto sul personaggio di Daryl. E' stata una puntata ricca di spunti importanti per la trama e ha decisamente contribuito al crescendo di emozioni che questa sesta stagione ci sta dando. Lo stesso Norman Reedus ha fatto delle dichiarazioni molto interessanti sull'episodio! Di seguito trovate l'intervista integrale che ho tradotto per voi =) 

Puntatina niente male quella andata in onda ieri sera! Inizialmente mi ha lasciata un po' perplessa perché di fatto ci stavo capendo poco e niente, però devo dire che verso il finale si è ripresa. Mi è piaciuta soprattutto la digressione su Daryl: questo personaggio evolve di episodio in episodio. In "Always accountable" in particolare lo abbiamo visto nelle vesti di 'reclutatore', anche se ha provato a reclutare le persone sbagliate, e ne ha pagato le conseguenze vedendosi rubare le sue preziosissime moto e balestra (non sarà più lo stesso Daryl senza!). Il momento più memorabile di tutti è stato sicuramente quello in cui pone le tre domande di Rick (quanti erranti hai ucciso? quante persone hai ucciso? perchè?) al ragazzo che lo ha prima catturato e poi fregato. 
La testata Entertainment Weekly ha intervistato Norman Reedus (interprete di Daryl) proprio su questa puntata, soprattutto sulla voce che chiede aiuto, che alla fine sentiamo uscire dalla ricetrasmittente, e sul rapporto tra Daryl e la sua motocicletta.
Domanda: Dalla season premiere, ti abbiamo visto praticamente sempre in sella alla tua moto. Dev'essere stato il Paradiso per te!
Risposta: "Sì, mi sono divertito. Di certo non mi arrabbio se devo girare in sella alla motocicletta".

Domanda: Riguardo alla scena dell'inseguimento che vediamo a inizio episodio, quanto hai fatto tu e quanto lo stuntman?
Risposta: "Ho fatto tutto io, tranne per la parte in cui la moto scivola per terra. E in alcune di quelle riprese aeree che abbiamo girato, stavo guidando a 80 miglia all'ora [circa 130 km/h]. Non ditelo al produttore esecutivo, ma stavo andando a quella velocità. E' stato abbastanza divertente!".
Domanda: Addentriamoci nella puntata. Come è stato girare in mezzo a tutti quegli scheletri, in un'area bruciata simile a una palude?
Risposta: "Mi ha trasmesso emozioni molto surreali. Sembrava tutto in bianco e nero anche mentre giravamo, e questo ha contribuito a dare qualcosa in più. Inoltre, ho imparato qualcosa in quest'episodio che potrebbe o meno accadere in seguito con l'incendio di boschi. Il nostro showrunner è molto attento a non sprecare mai nulla di quello che viene messo sullo schermo, quindi tutti i particolari sono messi in scena perchè potrebbero ritornare utili in seguito nella trama dello show".
Domanda: Abbiamo visto questo espediente anche nella scorsa stagione con la scritta "Wolves not far" ("I Wolwes non sono lontani") che vediamo prima nella 5x09 e in seguito ripresa con gli oggetti che Morgan deposita sull'altare.
Risposta: "Te lo devo dire, le cose che stiamo girando adesso sono grandiose. Questo episodio 6 ha davvero spaccato. E' iniziato come una valanga che si fa sempre più grande. Ci sono delle scene di questo sesto episodio, e il modo in cui finisce, e alcuni elementi della trama che davvero, davvero ci aiutano a spingere quel masso giù dalla montagna, e questa valanga d'ora in poi scenderà sempre più veloce".
Domanda: Questo ci dice molto considerato quanto forte sia stata questa stagione fino ad ora.
Risposta: "A un certo punto, quando questo show è nato, le persone lo vedevano solo come uno show sugli zombie, ma questo non è solo uno show sugli zombie. Gli zombie ci sono e non abbiamo paura di mostrarli. Gli zombi costituiscono una grande parte dello show, ma stiamo raggiungendo tutto un altro livello ora. La qualità di quello che stiamo girando adesso è strabiliante".
Domanda: In questa puntata abbiamo visto anche un riferimento a un momento passato tra Daryl e Carol. Troviamo infatti una rosa Cherokee sul dorso di un viscido errante che hai ucciso.
Risposta: "Lo hai notato! Si è così! E' stato un carino easter-egg per me e Carol".
Domanda: Allora Daryl scappa dal gruppo che lo aveva fatto prigioniero e vede dell'insulina nella borsa che ha rubato loro. Perché torna per riportargliela?
Risposta: "Perchè non penso che quelle persone fossero delle persone cattive. Sono brave persone, ma sono state costrette a comportarsi così per sopravvivere. Si è accorto che una di loro stava sudando, svenendo e perdendo i sensi, e sa che cosa significa. E quell'insulina, quando la vede, realizza quello che sta succedendo. E che loro stanno cercando di sopravvivere. C'è una trama di fondo qui che ci riporta a quando stavo costruendo la mia moto ed ero tipo <<Usciamo, andiamo a trovare altre persone>>. E Rick mi ha risposto <<Non voglio che nessuno trovi nessun altro>>. E poi si è ribaltato con Rick che dice <<Andiamo a trovare altre persone>>. E questa si è presentata come la prima grande missione per Daryl in questo senso, che va a cercare persone e le invita ad andare con lui nel suo rifugio sicuro.
E io non penso che abbia preso una decisione sbagliata. Stavamo seppellendo la giovane
ragazza bionda, e ho potuto vedere che non erano cattive persone - si trovavano solo in una circostanza per la quale erano costretti a fare cose cattive. Perciò lui li invita ad andare con lui e pensa di aver preso la decisione giusta, ma purtroppo gli si ritorcerà contro. Quando si mettono in sella alla moto e la ragazza gli dice <<Ci dispiace>> e lui risponde <<Lo sarete>>, questa frase ha un doppio significato. Sta dicendo: se questo è il modo in cui fate le cose, non andrete molto lontano perchè la salvezza sta nel numero. Ma sta anche dicendo: vi spaccherò la faccia quando vi rivedrò. Non sono cattive persone, stanno solo facendo cose cattive per riuscire a sopravvivere - come stanno facendo tutti in questo momento".
Domanda: Sembra davvero che appena qualcuno cerca di fare qualcosa di giusto in questo mondo, poi finisca per rimpiangerlo. Daryl gli restituisce l'insulina, restituisce al ragazzo la sua pistola, li aiuta a scavare le tombe per persone che nemmeno conosce e loro gli rubano la moto e la balestra.
Risposta: "Già, e penso che quando ha visto l'insulina ha pensato <<Ok, ci sono persone che non ce la faranno>>".
Domanda: Be' lui gli restituisce la borsa ma chiede anche uno scambio in nome di quella che chiama "una questione di principio". Cosa significa tutto questo?
Risposta: "Scott [il produttore] e io ci siamo tornati parecchio su questo argomento. Io amo quando Scott escogita queste piccole battute. Lui dice: <<Che cos'avete? Ho fatto tutta questa strada per riportarvi l'insulina, almeno datemi qualcosa in cambio. Tutto quello che avete>>. Questa battuta sarà utile per le puntate future. Niente di quello che è messo sullo schermo viene sprecato in questo show".
Domanda: Abbiamo visto Daryl porgli le tre domande, e quando lo fa noi sappiamo che li sta reclutando e che gli chiederà di trasferirsi con lui ad Alexandria.Lo fa perchè pensa che potranno trarre beneficio dalla comunità, o sta solo cercando di essere un bravo ragazzo aiutando la coppia, oppure un po' entrambe le cose?
Risposta: "Lui è generalmente un bravo ragazzo, e noi abbiamo un protocollo da seguire, e quelle sono le tre domande che si devono fare. E quelle tre domande, quando hanno risposta, ci dicono veramente chi ci troviamo davanti. Ma è stato strano recitare quelle battute perchè ho dovuto pronunciarle già un'altra volta nello show, ma con qualcun altro con me, e tu non vuoi trovarti ad essere lì a dirle. E' come se uscissero dalla mia bocca come un peso. Sapevo che questa cosa l'avremmo ritrovata più avanti nel copione, e ho voluto che queste parole uscissero a fatica dalla mia bocca, così quando alla fine mi fregano, contano ancora di più. Quindi è stato interessante trovarmi con lui in quella posizione, e il ragazzo si trovava in una buca quando gli ho chiesto le tre domande. Ha dovuto ferire. Ha dovuto in un certo modo ferire Daryl che alla fine è tipo 'vi ucciderò, se vi vedrò ancora. Siete morti'. Ma anche 'siete morti se fate questa scelta, quindi anche se non vi troverò morirete lo stesso' ".
Domanda: Quale perdita ha ferito di più Daryl, la moto o la balestra?
Risposta: "[ride]Lo feriscono entrambi allo stesso modo. Guardarli correre via insieme mi ha davvero distrutto un po' dentro".
Domanda: Alla fine sentiamo una voce dire "Aiuto" dall'altra parte del walkie-talkie. Cosa ci puoi dire a proposito e che cosa ne deriverà?
Risposta: "Ti dirò che quella voce non è di Glenn".
Domanda: Sono sicuro che è proprio questo che gli spettatori si stavano chiedendo.
Risposta: "Non è Glenn, ma è probabilmente qualcuno ad Alexandria visto quello che sappiamo essere successo lì".
Domanda: Sono curioso di quello che voi ragazzi avete fatto con la reazione che il pubblico ha avuto riguardo la possibile morte di Glenn, perchè è stata abbastanza folle e sono sicuro che voi tutti ne avete preso nota.
Risposta: "Io ho avuto la stessa reazione. E' un personaggio così amato ed è anche un grande amico per me. Sai, ho visto quello che ho visto in quell'episodio. E io ero coinvolto in quell'episodio. Ed ero ancora incazzato alla fine della puntata. Ero in shock, ed ero lì! Quindi l'ho provato anche io. Avete visto quello che avete visto e questo è il punto. Se ferisce, ferisce. E se è shockante, è shockante. Si suppone che voi ne soffriate. Questa era
l'idea. Ho sentito che alcune persone hanno scattato foto di loro stesse sotto i cassonetti e le hanno caricate su internet dicendo <<Visto, posso uscirne!>>. Ho spento la tv quando l'episodio è finito e mi sono ritrovato a girovagare per la mia stanza imprecando sul pavimento. Ero tipo in shock. Come ho detto, mi sono sentito dentro quell'episodio e l'ho sentito sulla mia pelle, così è esattamente questo il livello e la qualità delle scene che stiamo girando ora. Sono shockanti, e piane di paura, e piene di incredulità, tu non vuoi credere alle cose che vedi. Ciò significa, credo, che stiamo facendo un buon lavoro".
Domanda: Come è stato, in questa stagione, apparire solo in qualche episodio? Ti piace avere tutto questo tempo libero, oppure è stato difficile non essere sul set circondato da tutti gli altri?
Risposta: "E' difficile non lavorare, quando girano un episodio e tu non ci sei, ma è tutto costruito per un fine e io lo capisco, mi fido della trama e mi fido di Scott e degli altri scrittori. E si finisce sempre per guadagnare una trama-saggia. Ma sì, personalmente io, Norman, quando non devo girare - voglio dire ci sono un sacco di altre cose divertenti da fare, come gironzolare con la mia moto e altre cose che mi piace fare - vado ugualmente sul set a vederli registrare episodi in cui io non ci sono perchè sono un grande fan dello show. Mi mancano le persone con cui lavoro perchè siamo tutti amici e mi piace vederli fare quello che fanno". 


 
Che dire, questa intervista a Norman mi è piaciuta molto e penso che ci abbia dato molti spunti di riflessione. Voi che ne pensate?

Io vi saluto: alle prossime news!
Daria






ATTENZIONE! Stiamo cercando collaboratori che ci aiutino con le news di: Empire, Supergirl, Arrow, The Flash, Hawaii Five-0, Game of Thrones, Homeland, Fear the Walking Dead e Legends of Tomorrow.

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Daria Schiavolin

0 commenti: