COLONY - Riepilogo e Recensione di metà stagione

Colony, la serie TV prodotta da Carlton Cuse, arrivata già a metà della prima stagione, ci da una visuale di Los Angeles, invasa probabilmente da una forza aliena extraterrestre, che nessuno ha mai visto, chiamata il Raps, che divide la città da un muro, per separarla dal mondo esterno. 





La città è sotto assedio dalle forze di occupazione, I Collaboratori, dove in un ambiente sottoposto a coprifuoco, droni di sicurezza, scarsità di cibo e medicine, tentano di far rispettare l'ordine.



In questo scenario raccapricciante, vivono i coniugi Will e Katie Bowmans, con i loro due figli Bram e Grace. Alleati con la resistenza, cercano disperatamente un modo per ricongiungersi con il loro figlio Charlie, portatogli via durante l'Arrivo. Ma le cose si complicano, Will viene costretto a lavorare per i Collaboratori, per salvare la sua famiglia, mentre Katie inizia ad aiutare la resistenza come talpa. 




Fare il doppio gioco non è nella natura di Katie, che pian piano inizia ad accusare segni sempre più evidenti di squilibri emotivi, rischiando di compromettere la sua copertura. Non è un caso se è proprio la Phyllis che si accorge della poca sincerità della signora Bowmans, avvisando Will di ricercare la verità.




Una serie TV, che dà allo spettatore piccoli assaggi di trama, stendendo, come base circostante, un mondo di fantascienza e di guerriglia giornaliera, il tutto mescolato assieme ad azione e spionaggio. Sicuramente una serie che dev'essere vissuta a piccoli passi, scoprendo tutte le caratteristiche dei suoi personaggi principali, e forse è proprio questo il suo punto di forza, la voglia che rimane ad ogni fine puntata, che ti porta a scoprire come proseguirà.



Recensione di Marika Grella.


 
Un saluto alle nostre pagine affiliate: Telefilm Lovers, Colony Italia, Series Generation, Serie tv la nostra droga




ATTENZIONE! Stiamo cercando collaboratori che ci aiutino con le news di: Empire, Supergirl, Arrow, The Flash, Hawaii Five-0, Game of Thrones, Homeland, The Blacklist e Legends of Tomorrow. Per Hawaii Five-O e The Blacklist ci servono anche RECENSORI."

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Marika Grella

Posta un commento