REIGN - Recensione episodio 3x14 "To the death"


Quando sembra che la situazione si possa risolvere, ecco che spunta un imprevisto che mescola le carte in tavola. Così tra un duello alla X-Men, vari ritorni di fiamma e misteri che vengono a galla, l'episodio procede liscio fino alla sua conclusione tenendoci attaccati alla sedia per tutti i suoi 40 minuti.


S03E14

Titolo: "To the death"
Scritto da: Lily Sparks
Diretto da: Michael McGowan
Voto: 8/10


Sia Catherine che Mary necessitano di un esercito: la prima per sconfiggere la minaccia dei tredici cavalieri, la seconda per combattere il protestante Knox e insediarsi sul trono di Scozia. Come ben sappiamo le casse francesi sono vuote percò entrambe si rivolgono al Vaticano che però aiuta solo Mary. Questa si offre di spartire il denaro con la regina madre ma questa non accetta e la rimette nelle mani di Bash per trovare dei mercenari che sposino la sua causa. Con il pretesto di assumere delle prostitute per incentivare i mercenari, il discorso tra i due verte su Greer: da quando lei ha detto a Mary di voler rimanere in Francia e non seguirla in Scozia, le due non si sentono più e Greer non risponde nemmeno alle sue lettere. Ed ecco che Mary, andandola a trovare, scopre finalmente la verità: è incinta [alleluja! Ci è arrivata anche lei!]. Le offre immediatamente il suo aiuto: può convincere Catherine a scarcerare Lord Castleroy dandole così la possibilità di crescere un figlio con un buon padre e un buon nome. Nel frattempo la regina madre si rivolge a Narcisse per recuperare i fondi che le servono e, con Charles in disaccordo, decide di farsi mettere davanti al fatto compiuto in modo da non lasciare che il re approvi delle decisioni poco consone al suo mandato appena ottenuto. Lei e il figlio si recano poi dai generali per comunicare loro che durante il banchetto in loro onore verranno pagati per l'impresa, che sarà capitanata dal generale rilasciato da Elizabeth in
cambio di Gideon. Quest'ultima a inizio puntata ha avuto un incubo sulla madre: la rivede decapitata davanti ai suoi occhi. Pensa che nessuno l'abbia sentita e invece quella piccola ficcanaso di Lola era proprio dietro l'uscio. Le vediamo poco dopo insieme: anche in Inghilterra il palazzo si prepara a una festa, quella in onore del cinquantesimo anniversario dell' incoronazione di  re Enrico VIII, altrimenti detta giubileo. Elizabeth chiede poi a Lola cosa sa di sua madre, Anna Bolena, e si confida con lei: suo padre Enrico VIII l'aveva fatta decapitare perchè non gli aveva dato un figlio maschio. All'epoca la piccola regina inglese aveva solo due anni e da allora aveva sentito solo sporchi pettegolezzi per coprire il vero motivo della sua morte: adulterio, stregoneria, incesto. Per tutti questi motivi chiede proprio a Lola di aiutarla a vendicarsi di Lady Somerset, la fautrice di tale gossip reale. Il piano è metterle una collana rubata in borsa in modo da poterla multare e riprendersi le terre che dovevano essere di sua madre. Nel frattempo Dudley le propone di continuare il loro rapporto visto che ormai è un uomo rispettato, ma alla risposta di Elizabeth che ci potrebbero volere anche anni prima che si possano "riabbracciare", appare abbastanza sconsolato [va bene che sei una regina ma tesoro non è che lui ti può aspettare in eterno!].
In Francia Catherine e Charles vengono aggrediti dai contadini e scoprono così che Narcisse ha applicato la decima, il problema è che è la seconda volta in un anno e quindi il popolo è in rivolta perchè non può permettersi di pagarla. Ciò riporta il problema all'origine, infatti per sedare la rivolta e costringerli a pagare serve un esercito, esercito che al momento non possono permettersi. Charles ha in mente qualcosa e ordina a Narcisse di prepararsi per viaggiare verso le Alpi con lui quella notte [non vi fa pena Narcisse comandato a bacchetta anche da Charles? Io non so se ridere o compatirlo]. Lo trascina così in un casino: ha dato gli atti di proprietà dei vigneti reali come assicurazione sulle vincite. In poche parole il principino si è giocato tutto ciò che è rimasto alla Francia, quindi faranno meglio a vincere. Al momento dell'all in, i dadi tradiscono il giovane re facendogli perde tutte le vincite accumulate finora. Siamo ancora una volta al punto di partenza: con le mani vuote e le tasche bucate. La palla torna nelle mani di Narcisse che si offre volontario per combattere nell'arena [ma quella sottospecie
di artigli alla Wolverine?! ahahah troppo figo, finalmente un Narcisse tosto, ci voleva!
]. Al grido di:
la vita di nessuno è più importante della Francia
il nostro coraggioso Lord si butta nell'arena contro il campione imbattuto della padrona di casa.  Come un feroce panterone si scaglia sul pelatone e lo mette ko vincendo 10.000 livree, abbastanza per pagare l'esercito. Catherine vuole ricompensarlo con il titolo di Gran Cancelliere, proposta che di certo non si fa ripetere due volte. Questo ritorno di coccola tra i due mi ha un po' turbata, speriamo che non si debbano ripetere all'infinito gli stessi schemi, altrimenti Reign finirà per ridursi a un mero gioco di tira e molla!
Mary si dimostra come sempre un'abilissima stratega e convince il generale dei suoi mercenari a liberare Lord Castleroy dalle prigioni reali in cambia di tutto l'oro datole dal Vaticano per aiutarla a riprendersi il trono. In poche parole se liberano Aloysius verranno assoldati. La sera arriva ma le truppe di Bonnay tardano ad arrivare e Mary inizia a preoccuparsi. E' Bash che la rassicura, facendole ricordare i loro momenti passati [oddio sembrano una vita fa]. Lord Castleroy è parecchio malridotto e necessita di immediate cure mediche. Un volta rimesso in sesto viene portato alla locanda dove rivede Greer: c'è molto rancore, si vede, e infatti rifiuta la proposta di allevare suo figlio. Un po' lo capisco però, Greer ha giocato un pochino sporco con lui. Lui che per lei provava dei sentimenti fortissimi e reali. Gli ho letto negli occhi ancora adesso tutto questo amore, il problema secondo me è che lui non ha letto altrettanto in quelli di Greer. Abbiamo invece letto negli occhi di Bash quella scintilla d'amore mai svanito per Mary, proprio mentre lei parla di questo a Castleroy. Dal promo avevo intuito la possibilità di questo ritorno Mash, non mi dispiacevano insieme, infatti nella prima stagione ero molto combattuta, amavo sia i Mash che i Frary, però con l'andare del tempo Bash è proprio uscito del tutto da questa prospettiva. E non c'è stato nulla nel resto degli episodi che ci facesse pensare che tenesse ancora a Mary in quel senso. Quindi mi sembra tutto un po' campato per aria, non so se sono contenta... voi cosa mi dite? 
In Inghilterra tutto è preparato per incastrare Lady Somerset ma Lola ne combina una delle sue facendo rompere le perle e quindi finendo per forza di cose arrestata insieme al bersaglio. Sia in prigione che nelle stanze di Elizabeth la verità viene a galla: Lady Somerset fu costretta da Henry a confessare l'incesto perchè nessuno avrebbe creduto alla domestica notturna che lo aveva visto. Questa poi rivela a Elizabeth che la madre lo aveva fatto per avere un figlio maschio e impedire a Henry di essere crudele con lei. La storia ci insegna che i due non hanno davvero consumato il rapporto perchè Anne cominciò a pentirsene e a piangere a dirotto, ma tutto ciò che serviva a Henry era un pretesto e non gli importava dire una mezza verità. Mi è piaciuto molto questo momento in cui l'anziana domestica racconta la vicenda ad Elizabeth, inoltre preferisco il suo personaggio quando mostra le proprie debolezze e si palesa per quello
che è. Elizabeth dovrebbe sforzarsi di meno a fare la persona crudele, perchè non lo è per niente, infatti ne abbiamo l'ennesima dimostrazione quando permette a Lola di riabbracciare suo figlio: lo sguardo di Elizabeth mentre li vede ricongiungersi è stato veramente emozionante. Lola riesce a dire una cosa giusta finalmente, facendo riflettere Elizabeth sulla possibilità di essersi innamorata di Dudley solo perchè in qualche modo irraggiungibile. In effetti da quando è libero, non sembra che Elizabeth si stia dando da fare per rendere possibile la loro unione. Io non vedo l'ora di vederlo questo futuro grande amore della regina inglese, sempre se ci sarà. La storia la conosciamo tutti, ma sappiamo benissimo che Reign non sempre rispetta il copione.
La puntata si chiude su Mary che saluta Greer dopo essere riuscita a convincere Lord Castleroy a darle una possibilità. I due se ne vanno, con una nuova identità per lui, verso il Sud della Francia. Mary resta sola: tutte le sue dame per un motivo o per l'altro non ci sono più, e l'unica persona che è al suo fianco in questo momento è Bash, con il quale si abbandona a un pianto struggente
I lose everyone I love [perdo sempre le persone che amo]

Bash dice a Mary che ha cercato per fin troppo tempo di spegnere le braci ardenti dell'amore che prova per lei e che ora è stanco di nasconderle. Per questo motivo andrà con lei in Scozia, senza la presunzione di starle al fianco, sa che deve sposare un principe o un re, ma con soltanto l'intenzione di stare vicino e servire la donna che ama [Dudley 2 e la vendetta in pratica]. E' stato un momento magico ma rinnovo tutte le perplessità espresse sopra.  

Ma può un episodio chiudersi nel lieto fine? ovviamente no! Tutti i generali vengono avvelenati e i tredici cavalieri rossi incastrano Charles e Catherine: la storia si ripete e tutti coloro che sapevano del denaro sono morti perciò nessuno gli crederà e i soldati si rivolteranno con la popolazione [uffa non si può mai stare tranquilli però! Ah questi reali...].

Ed ecco i migliori, secondo me, della puntata. Non ho messo i peggiori perchè onestamente non ne ho trovati, nè come scene nè come personaggi =)

Best scene:
Qui Narcisse mi è proprio piaciuto! Ha conciato l'avversario
per le feste e poi ammettiamolo...quel sorriso vittorioso è
adorabile!
Best carachter:
Elizabeth mi è piaciuta tantissimo in questo episodio. Credo
che il suo personaggio si riassuma perfettamente in una frase
che lei stessa dice:
"ora so come devo governare. Dovrò sempre essere vista come
la figlia di Henry, ma in cuor mio potrei anche essere qualcosa
di molto diverso"
come sua madre che non era perfetta ma che ha
commesso i suoi errori nel nome dell'amore.

Alla prossima recensione!
Daria


Photo credit: The CW



SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Scritto da Daria Schiavolin

0 commenti: