AGENTS OF SHIELD - Recensione episodio 4x08 "The Laws of Inferno Dynamics"


Eli è ormai fuori controllo è sta per radere al suolo Los Angeles. Il tempo stringe e lo Shield deve lavorare unito e superare le divergenze personali. Ma sarà davvero tutto risolto?

scritto da Paul Zbyszewski 
diretto da Kevin Tancharoen

Voto: 9/10 

[SPOILER] 



Togliamoci subito di torno le informazioni tecniche: Agents of Shield ci lascia con il midseason invernale e tornerà il 10 gennaio. La stagione in corso appare più spezzettata delle due precedenti ma gli autori in una intervista a EW hanno annunciato che la struttura sarà di tre blocchi narrativi. Il primo si è concluso stanotte e archivia, almeno momentaneamente, Ghost Rider. Il secondo sarà LMD mentre il terzo ancora non è noto. Lo spezzettamento della prima parte è stato anche causato dalle elezioni americane e non era, quindi, una scelta produttiva. La pausa riserva comunque una piacevole sorpresa: dal 13 dicembre sarà disponibile una webseries che si concentrerà sul personaggio di YoYo. Non si sa se la webseries Slingshot vedrà anche altri protagonisti della serie madre ma è una novità importante nell'universo tv di AoS e della Marvel in generale.

Tornando ai tre blocchi narrativi, AoS sta intelligentemente mostrando una flessibilità necessaria nel panorama televisivo attuale e la tripartizione porta la serie ad avvicinarsi al modello narrativo più in voga ora, la miniserie, che fino a pochi anni fa era quasi completamente presidiata dalle produzioni inglesi ma ora, con il moltiplicarsi dei network on demand, sta diventando modello privilegiato delle produzioni di qualità che la Marvel ha già ampiamente sperimentato con Netflix.

Tornando all'episodio della notte scorsa, la serie ci propone una narrazione senza tregua dove, a parte i 6 minuti finali dedicati alla necessaria chiusura sui vari personaggi, tutta l'azione è concentrata sul team che tenta di fermare Eli. E proprio il concetto di team è centrale e ribadito più volte con Mace che si sfoga con Coulson perchè il suo ideale non viene rispettato. Mace acquista una valenza maggiormente positiva combattendo sul campo e rivelando a Coulson e Daisy che il suo accordo con la senatrice Nadeer è solo per proteggere il coinvolgimento di Daisy con lo Shield, un po' come era accaduto nella stagione precedente quando Coulson aveva stretto un accordo con Rosalind Price per evitare che la foto di Daisy fosse diffusa.



Daisy esce comunque allo scoperto e diventa supereroe pubblico e, alla fine, decide di rientrare nel team ammettendo come le sia mancato Coulson e gli altri del gruppo. E la scena del garage dove i due riescono finalmente a parlare è particolarmente importante nel momento in cui Coulson rivela il perchè abbia chiesto un Direttore inumano pensando a Daisy, come nei fumetti come fa notare Daisy stessa con una battuta metareferenziale, e mostrando ancora una volta l'infinita fiducia che Coulson nutre nei confronti di Daisy.


Robbie si sacrifica per fermare Eli ma, come evidenzia Coulson, è già tornato prima e potrebbe rifarlo ora. Il suo blocco narrativo si chiude qui ma credo solo temporaneamente in AoS oppure in un suo spin-off.

La parte di Eli, narrativamente centrale, è quella un po' più debole perchè il suo personaggio non è stato mai sviluppato abbastanza da poter diventare un Big Bad a tutto tondo. Il suo piano malvagio sembra solo un delirio di potere senza un fine chiaro e preciso e le sue scene funzionano solo perchè la vita di Robbie è a rischio.


Fitz e Simmons restano un po' in secondo piano mentre Mack ed Elena portano la loro relazione un passo avanti. Molto belle le scene di YoYo, specialmente quella in cui organizza la scena del combattimento a suo favore con Coulson che è già nella posizione giusta per avere un'arma nella sua mano.

E arriviamo al punto di snodo dell'episodio e, forse della stagione. May è un'androide!
Le conseguenze dell'aver fatto leggere il Darkhold a AIDA non si fanno aspettare e l'androide acquista coscienza di sé. Non solo. Oltre ad aver ucciso, AIDA ha rapito May (non è chiaro quando) e l'ha sostituita con una copia che mantiene i suoi sentimenti e le sue memorie.



Si passa dalla magia alla scienza e la serie lo fa in maniera molto plausibile e, soprattutto, mostra sempre il punto di vista personale, quello di AIDA che ormai amiamo come personaggio e che si ribella nel momento in cui ha capito che verrà smantellata a fine missione mettendo i suoi atti di violenza in una prospettiva di autodifesa, e quello di Coulson che non sa di avere avanti a sé una copia della sua migliore amica e con la quale, dopo aver flirtato con lei per tutto l'episodio, potrebbe portare la sua relazione ad un livello più sentimentale senza sospettare nulla. Potrebbe la ship Phillinda realizzarsi nel peggiore dei modi? Ship a parte, va dato credito alla serie di non essere mai scontata e non cedere alla facile tentazione del fan service di poca qualità a favore di una scrittura densa e significativa.


Best Line:


Dal promo del prossimo episodio è chiaro come la questione AIDA verrà subito messa in primo piano ma non sappiamo quando verrà scoperta la sostituzione di May. Come tradizione, la serie non perde tempo e arriva subito al centro di interesse.




Armiamoci ancora una volta di pazienza per un altro mese di attesa e alle prossime news!


SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!  

Stiamo cercando RECENSORI e newsers per EMPIRE, HOMELAND, LEGENDS OF TOMORROW, ORPHAN BLACK. ARROW, SUPERGIRL e le altre serie.

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.

SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!
Condividi su Google Plus

Articolo di Barbara Maio

Posta un commento