IRON FIST - Domani esordisce la nuova serie Marvel-Netflix


Verrà rilasciata domani da Netflix la nuova serie Marvel del filone dei Defenders, Iron Fist.
 
La serie racconta la storia di Danny, un giovane e ricco ragazzo che scompare per 15 anni e che ritorna a New York con il potere del pugno di acciaio che utilizzerà per combattere il crimine e riprendersi l'azienda di famiglia.

La serie è il quarto tassello nel progetto dei Defenders che vedrà riuniti insieme a Danny, Luke Cage, Daredevil e Jessica Jones. 
 
La serie esordisce domani ma le critiche di chi l'ha vista in anteprima non sono state buone definendola il capitolo meno riuscito del progetto, con Danny che sembra essere una versione minore di Iron Man e con l'accusa di concentrarsi troppo sugli intrighi familiari e troppo poco sull'azione, aspetto deludente visto che si tratta di un personaggio legato alle arti marziali con la serie che sembra non contenere grandi azioni di lotta. Inoltre, sembra che la sceneggiatura non abbia colto bene lo spirito del personaggio.

L'attore protagonista Finn Jones non ha recepito bene le critiche sparando un po' contro tutto e tutti anche perchè parte delle critiche accusano proprio lui di non essere bravo nelle arti marziali. Un problema di casting sbagliato? Fino ad oggi la Marvel tra cinema e tv ha praticamente messo a segno sempre successi nell'abbinare un attore o attrice ad un personaggio dei fumetti ma c'è sempre una prima volta. La serie era stata anche accusata di avere poca diversità razziale, specialmente per una serie così legata all'oriente.

Critiche a parte, non ci resta che prepararci al binge watching della serie e decidere se ne sarà valsa la pena!

A presto per la recensione!
 
 
 
 
Un saluto alle affiliate

SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!
 
Stiamo cercando RECENSORI e newsers per EMPIRE, HOMELAND, LEGENDS OF TOMORROW, ORPHAN BLACK. ARROW, SUPERGIRL e le altre serie.

Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Barbara Maio

Posta un commento