LEGENDS OF TOMORROW - Recensione episodio 2x13 "Land of the Lost"




Siamo tornati dopo l'ennesima ( e ultima ) pausa, quando manca poco meno di un mese al series finale, che ci sarà il 4 aprile, giorno in cui i fans del nostro Wentworth lo vedranno ben due volte sui loro teleschermi. Per una strana ma apprezzata coincidenza, infatti, il finale delle Leggende coinciderà con la premiere del revival/sequel di Prison Break, quindi la nostra astinenza dal nostro capitano/criminale/prigioniero preferito per un po'sarà tenuta a bada. Ma veniamo a noi e cerchiamo di capire che cosa sta succedendo nel nostro team.
Come ricorderete, l'ex capitano della Waverider, Rip Hunter, era sparito da un po', lasciando il team piuttosto perplesso e privo di un comandante, posto  occupato in seguito da Sara. Quando, dopo molte peripezie, è stato finalmente ritrovato, non era più lo stesso, prima credeva di essere uno studente di cinematografia che aiuterà George Lucas a realizzare Guerre Stellari, ora invece è di nuovo in sè, nel senso che sa di essere il capitano della nave, ma la sua mente è stata manipolata dal malefico trio Merlyn, Darhk e Thawne e quindi ora pensa che non valga più la pena salvare il mondo se non puoi salvare la tua famiglia e quindi vede i componenti del suo ex equipaggio come dei nemici. 




L'episodio inizia con il nostro team alla ricerca del nonno di Nate, Commander Steel, membro della Justice League, che nel passato, come gli altri membri, proteggeva un pezzo della Lancia del Destino. Purtroppo un artefatto di un'epoca lontana non può comunicare con un supercomputer dell'epoca moderna, e questo crea un po'di problemi. Nessun componente della Justice League sapeva dove fossero nascosti gli altri pezzi, solo Rip lo sapeva, per ragioni di sicurezza, ma ora che la sua mente è stata incasinata, anche la Legione lo sa.



L'unico modo per avere le informazioni sarebbe entrare nella testa dell'ex capitano, ma, sfortunatamente riesce a scappare dalla sua cella con l'aiuto di Gideon, che non è solo una macchina, e quindi in un certo senso è ancora "devota" a Rip (questo non era stato preventivato). Chiude quindi tutte le porte della nave e si dirige alla scialuppa per poter scappare,impossessandosi anche dell'artefatto necessario per localizzare i vari pezzi della lancia,  ma Jax ha un'idea per fermarlo, ovvero riavviare Gideon mettendo però fuori uso tutta la nave. Dimenticano sempre però che Hunter si ricorda tutto di come funziona la nave e avvia il protocollo di autodistruzione prima che il team possa fare qualsiasi cosa per fermarlo.



Inaspettatamente, Rip spara al medaglione e lo distrugge, e con esso l'ultima speranza di ritrovare l'ultimo frammento della lancia e anche Commander Steel (mi chiedo quale sia il suo scopo a questo punto, pensavo avrebbe consegnato l'artefatto ai suoi nuovi "amici" , che non saranno molto contenti di questa sua decisione). La cosa buona è che grazie al buon Mick, che gli assesta un bel pugno, non potrà fuggire di nuovo dalla nave). Fortunatamente il reboot della nave riesce e Gideon torna ad obbedire al giusto capitano, ma essendo una donna, è anche piuttosto permalosa e si stizzisce per essersi dovuta scusare più volte (simpatico anche Stein che è convinto che sia stato Mick a pilotare la nave e non ne è molto contento haha).

Che avete da guardare, non vi fidate di me come pilota? 


Siccome non poteva filare tutto liscio, i nostri eroi tornano un pochino indietro nel tempo (giusto un po' eh;)) fino al Cretaceo, quasi 70mila anni prima di Cristo che era anche l'epoca in cui Rip, quando era scappato, aveva fatto disperdere Ray (quindi dovrebbe sentirsi un po' a casa,no?;) A quanto pare non è una coincidenza, perchè la riconfigurazione del sistema di navigazione di Gideon l'ha costretta a farli tornare nell'epoca più remota in cui fossero stati. Nella caduta, inoltre, un pezzo della nave è andato perso e senza quello la nave non può andare in nessun'altra epoca (di bene in meglio).



Mentre Ray, "che conosce bene il quartiere" va con Amaya e Nate a cercare il pezzo della nave per potersene andare, Mick, che tutti sottovalutano sempre, ha un'idea per scoprire dove si trovano sia Commander Steel che l'ultimo pezzo della lancia. Memore del suo passato tra quei simpaticoni dei Signori del Tempo, afferma che è possibile entrare nella mente di Rip tramite un macchinario standard presente sulla nave ance se è molto pericoloso e lo stesso Rip la considerava una barbarie (anche se ora potrebbe essere la chiave per riportarlo finalmente indietro del tutto). I "candidati " per quest'impresa sono : Jax perchè Rip aveva abbastanza fiducia in lui da affidargli il compito di diventare l'ingegnere capo (o l'unico ingegnere, come ci tiene a precisare Mick) e Sara, perchè è stata lei a riportarlo sulla nave. Mick, che ha subito suo malgrado quest'intervento, farà diciamo da consulente, con la collaborazione di Stein.



Nel frattempo, Ray si diverte molto a stare in mezzo alla natura, dove rincontra una sua vecchia (molto vecchia, dato il periodo storico in cui ci troviamo) conoscenza, una certa Gertrude, che sfortunatamente sta facendo la guardia proprio al pezzo mancante della nave. Meno male che Amaya è in contatto con tutti gli animali, altrimenti Nate sarebbe finito nelle grinfie di un serpente che lo aveva scambiato per un albero. Tra loro sembra sempre che debba nascere qualcosa, o almeno credo che Nate lo voglia, ma forse la ragazza non sembrava molto convinta, ora invece, grazie ad un consiglio di Stargirl, pare che abbia cambiato idea. Non dimentichiamo che Amaya è tutt'ora parte della Justice League e non era abituata a fraternizzare come invece succede nelle Leggende. Sfortunatamente, la vecchia "amica" di Ray interrompe quello che poteva essere un momento romantico.



Sulla Waverider inizia il viaggio nella testa di Rip, ma nessuno sa a cosa andrà incontro, Mick l'ha solo subìto, ma non fatto su qualcuno, è un salto nel buio. Oltretutto se resteranno più di un'ora nella sua mente, potrebbero rimanerci per sempre, per evitarlo dovranno premere un pulsante che darà loro una scossa elettrica facendoli risvegliare. Una volta entrati nella mente di Rip si trovano davanti a tutti i mostri combattuti quando era ancora un Signore del Tempo, quindi potrebbero esserci nemici provenienti da ogni epoca. Quello che però nessuno si aspetta è di dover combattere...contro se stesso, e infatti troviamo una versione di Sara non proprio contenta di avere intrusi a bordo.



Praticamente nella mente di Rip le Leggende sono tutte cattive, bello scherzetto da parte di Thawne e soci. Le cose non vanno affatto bene poichè Sara e Jax vengono attaccati dalle versioni malvage di Ray e Mick e portata in cella, il contrario di ciò che sta succedendo nella realtà dove il prigioniero è Rip. Per colpa di Ray ora è distrutto il braccialetto che avrebbe dovuto far tornare Sara indietro, ma per fortuna quello di Jax è ancora intatto, ammesso che riesca a funzionare per entrambi. Piano piano stiamo scoprendo cosa sia successo all'ex capitano, quando incontriamo Gideon (non sto delirando, so che è un computer) in quella che sembra essere la sua forma umana ed anche piuttosto attraente. 


La ragazza spiega a Jax che non sarà facile reperire le informazioni che gli servono da Rip poichè Thawne gli ha scombinato la mente trasformando gli amici in nemici,e col passare del tempo, i veri ricordi si stanno affievolendo, ma almeno Gideon sa quale sia la verità e forse potrà aiutare. Nella cella Sara si ritrova davanti ad un Rip spaventato perchè convinto che lei stessa lo abbia rinchiuso, e quanto pare ha anche dei poteri. Sulla terraferma intanto le cose non si mettono bene per Nate e Amaya, dato che Ray spiega di aver conosciuto la nipote della ragazza e che il destino di Amaya è di tornare nello Zambesi, ma se lei e Nate avessero una relazione, la storia cambierebbe. Tutto questo però deve rimanere un segreto perchè potrebbe essere pericoloso conoscere troppo del futuro, del proprio e soprattutto degli altri.

Lasciamo i due a rimuginare sul da farsi e vediamo come sta andando il viaggio nella mente di Rip. Tutti sottovalutano sempre Mick, ma questa volta fa un discorso molto profondo a Stein, che è preoccupato per la sorte dell'altra metà di Firestorm. Il nostro piromane fa capire, non troppo delicatamente, al professore, che, data la sua età, non vivrà ancora molto a lungo, quindi è ovvio che sia preoccupato, ma Jax deve imparare a cavarsela da solo. Anche Mick aveva un partner, ma il loro rapporto funzionava perchè tra loro c'era fiducia. Grazie all'aiuto (come sempre) di Gideon, Rip e Sara scappano dalla cella ma sulla loro strada incontrano le versioni malvage di Jax (versione Firestorm quindi avvantaggiato) e Sara (troppe Sara in questo universo).



Finalmente Ray, Nate e Amaya, riescono a recuperare il pezzo che serviva alla nave per ripartire, ma "Gertie" non sembra molto felice, forse pensava che potesse sostituire l'uovo che Ray le aveva mangiato. Per fortuna la ragazza, coi suoi poteri riesce a calmare la dinosaura (sarà politically correct?) Un'avventura che Amaya potrà raccontare a figlia e nipote, se il suo destino non cambierà. Chissà cos'è meglio, affrontare un dinosauro o le versioni malvage dei tuoi compagni di squadra? Il povero Rip non riesce più a capire cos'è reale e cosa no, ma per fortuna gli viene in soccorso la fedele Gideon a ricordargli chi sono i suoi veri amici ristabilendo finalmente la verità. Eliminate le minacce però, la versione della Waverider come la conosceva Rip sta collassando e Jax deve tornare indietro per poter salvare Sara rimasta senza bracciale.

Una buona scossa è quello che ci vuole e tutto può tornare alla normalità, con la mente di Rip finalmente rimessa in sesto. Tutti si congratulano con lui, anche se sembra più un'ispezione militare che una rimpatriata, ma almeno ora si può finalmente scoprire dove sia l'ultimo pezzo della lancia. Per questo motivo ci ritroviamo alla Nasa negli anni 70, ma purtroppo anche Eobard Thawne si trova sul posto.

COMMENTI PERSONALI:


Una puntata molto avvincente, piena di azione, piena di buoni sentimenti ma anche di momenti comici grazie come sempre al fantastico trio Nate, Ray e Mick.

Momenti TOP: Ray che combina casini in qualsiasi epoca, persino i dinosauri vogliono ucciderlo, del resto se ti mangi quello che poteva essere suo figlio, cosa ti aspetti? E' decisamente come Superman, con la sua corazza è indistruttibile (o quasi) ma senza diventa imbranato come Clark Kent. Per fortuna che come scienziato non ha problemi, altrimenti saremmo in guai seri. Nate che, avendo scoperto il futuro di Amaya, decide che starà lontano da lei...ma a partire da domani, un po'come noi donne con la dieta.  Mick che dice a Rip che lo preferiva quando uccideva la gente non si smentisce mai, ma lo amiamo per questo, perchè, nel bene e nel male, rimane sempre fedele a se stesso. 

Momento SAD: Il discorso di Mick a Stein in cui gli ricorda che ha una certa età (non se n'era mica accorto eh) e che, nonostante si sia affezionato a Jax, che ora è come un figlio per lui, non potrà proteggerlo per sempre. Poi comincia a parlare del suo partner, quel Captain Cold, che nonostante all'inizio fosse solo un criminale, ha dato la sua vita per salvare quella dei suoi strani compagni. Mick fa capire a Stein che il rapporto tra lui e Snart funzionava perchè c'era fiducia, entrambi si guardavano le spalle a vicenda. 

Momento ROMANTIC: Rip che bacia...Gideon? E lei, una volta tornata in forma virtuale, non solo se lo ricorda, ma addirittura afferma che le è piaciuto. Forse al nostro capitano servirebbe una figura femminile, tutto quel tempo passato su una nave in compagnia di quegli squilibrati, ovvio che poi la mente ti si incasina. Come diceva Spiderman " da grandi poteri derivano grandi responsabilità". 



Un saluto alle nostre affiliate:




SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!
Stiamo cercando RECENSORI e newsers per EMPIRE, HOMELAND, LEGENDS OF TOMORROW, ORPHAN BLACK. ARROW, SUPERGIRL e le altre serie.


Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Chiara F74

Posta un commento