DOCTOR WHO - Recensione dell'episodio 10x10 "The Eaters of Light"


La fine è nell'aria. Due sole settimane ci separano infatti dal season finale della decima stagione di Doctor Who, l'episodio che intitolerà profeticamente The Doctor Falls, e la nostalgia per un in parte sottovalutato Peter Capaldi comincia a farsi sentire forte e chiara.
Dopo la trilogia dei monaci e un episodio old school come Impress of Mars, ci troviamo di fronte a un decimo episodio sorprendentemente tranquillo, semplice e non troppo sopra le righe. Un format che ha in qualche modo alleviato il pathos degli scorsi episodi, spianando il terreno per l'atteso e temuto epilogo.

Quando si parla di episodio non sopra le righe, con serie come Doctor Who non si intende un episodio qualitativamente basso o sotto gli standard. Al contrario, The Eaters of Light non pecca di tracotanza, ovviando il rischio di mettere troppa carne al fuoco e affievolendo così l'adrenalina dei plot che lo hanno preceduto. The Eaters of Light è stato scritto da Rona Munro, un'autrice molto importante per la serie grazie a Survival il quarto e ultimo episodio della ventiseiesima stagione del 1989 che decretò la fine di un'era fino al proverbiale ritorno nel 2005. Ciò fa di Rona Munro l'unica autrice ad avere scritto sia per la serie classica che per quella moderna, ma non solo. Survival riguardava infatti il ritorno del Maestro, già allora descritto come un vecchio nemico del Dottore. Il coinvolgimento di Munro proprio nella stagione (e appena un episodio prima) del ritorno del Maestro non può essere una mera coincidenza.




Questo decimo episodio è ambientato nuovamente nel passato, questa volta nella Scozia dei Pitti, ai tempi di quello che storicamente è ancora ritenuto un mistero: la scomparsa della Nona Legione Romana, l'esercito di cinquemila tra i migliori soldati romani che parrebbe essere stata sconfitta da un gruppo numericamente molto inferiore di guerrieri britanni. Proprio su teorie e ipotesi storiche si costruisce la sinopsi di The Eaters of Light, quando Bill e il Dottore, con l'immancabile Nardole, si teletrasportano nella Scozia del II secolo per dibattere la questione.

Separatosi dagli altri due per confutare la propria versione della storia, Bill cerca un soldato romano e lo trova finendo con egli in una trappola. Bill viene così a conoscenza della mostruosa creatura che ha sterminato l'intera legione, proprio nel momento in cui Nardole e il Dottore trovano i resti della battaglia. Bill scopre, inoltre, che esiste un piccolo gruppo di disertori sopravvissuti allo sterminio e decide di raggiungerli.

Nel mentre, il Dottore e Nardole vengono catturati da un gruppo di britanni capitanati dalla Guardiana del Cancello Kar, la quale non è in realtà che poco più di una ragazzina desinata, come i suoi predecessori, a sorvegliare un portale dimensionale in attesa di fermare il mostro che ne uscirà. Kar ha fatto tuttavia l'errore di credere di poter trarre vantaggio dalla bestia a danno della Legione romana. Il risultato è che la creatura in questione, che il Dottore spiega essere una sorta di locusta che si insinua tra le crepe extradimensionale per cibarsi di ogni di luce, potrebbe consumare la luna, le stelle, e ogni fonte di vita.

Vale la pena denotare come l'ambientazione di questo episodio ha svolto un ruolo importante per le scoperte di Bill sulle capacità del Dottore e del TARDIS. Resosi conto di saper comprendere e parlare la lingua latina, Bill viene a conoscenza della funzione traduttrice del TARDIS. Raggiunto allora il drappello di guerrieri britanni, la ragazza cerca di far dialogare i due popoli, che finalmente hanno la possibilità di capirsi.



Ma non c'è tempo da perdere ed è tempo di rispedire la divoratrice di luce da dov'è venuta, ovvero al di là del Cancello. La trappola funziona, ma qualcuno deve assicurarsi di impedire dall'interno l'uscita di altri alieni. Il Dottore si propone quindi come idoneo sacrificio, ma sia Kar che i soldati romani decidono di prendere in mano il proprio destino e proteggere loro il proprio mondo, insieme.

Il fratello di Kar le promette che il suo nome non verrà dimenticato e lo insegna ai corvi che, secondo il Dottore, un tempo sapevano parlare e ai quali ora non resta che ricordare le gesta della Guardiana (da qui il loro verso). Il fatto che i corvi oggi non fanno che ricordare non può che farci scendere una lacrimuccia e pensare a Clara, al modo in cui ci ha lasciati e a come il Dottore se ne sia dimenticato.

Non sono mancati poi riferimenti ai precedenti del Dottore con l'epoca romana. Ricordiamo infatti la prima volta in cui Capaldi è comparso in The Fires of Pompeii (4x02) nei panni di Lucius Caecilius, abitante della città. Ma il debutto di Capaldi all'interno della serie non è l'unico caso in cui il Dottore ha avuto a che fare con l'Impero Romano. Citiamo allora l'episodio della serie classica The Romans (2x04) dove il primo Dottore, Ian e Barbara si prendono un'insolita vacanza nel 64 a.c.

Il decimo episodio si è concluso infine con un ritorno alla running plot principale. Come speravamo, viene annunciato che Missy si trova ufficialmente ancora imprigionata nel caveau. Come temevamo invece, il Dottore le ha dato i domiciliari all'interno del TARDIS. Questo non può che rivelarsi un grosso problema che si palesa già dal promo del prossimo episodio che vi riproporremo sottotitolato con l'anteprima di sabato prossimo. Non ci resta che aspettare a mani congiunte, resistendo al dolore e alla paura della consapevolezza che la caduta del Dottore, Missy o Cyberman che sarà, è comunque imminente, annunciata e rimarcata con quest'incredibile promo della BBC:







Un saluto alle affiliate: Io sono il dottore! "doctor who" The day of the doctor Torchwho, doctor who e torchwood planet Multifandom is a way of life Series generations Hello I'm the doctor, basically run! An anglophile girl's diary Multifandom Talk about telefilmDoctor Who ItalyMad Man with a Box Alex Kingston italy Drogati di telefilm Peter Capaldi italia Cinema movie and pop Gli attori britannici hanno rovinato la mia vitaBritish Artists Addicted It's a show? It's a lifestyle. It's a religion.

SE VOLETE COLLABORARE CON NOI SCRIVETECI! - Collabora con noi!
Stiamo cercando RECENSORI e newsers per EMPIRE, HOMELAND, LEGENDS OF TOMORROW, ORPHAN BLACK. ARROW, SUPERGIRL e le altre serie.


Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Fabio Scala

Posta un commento