COLONY - Il nemico del mio nemico: uno sguardo alla stagione 3 dal SDCC 2017

Durante i primi giorni del San Diego Comic Con 2017 ci sono stati tanti panel di degno interesse. Ma qui ci occuperemo del panel di Colony, il quale non ha rivelato così molto, come previsto, ma ha tracciato delle interessanti linee guida in vista della prossima stagione, portando con sè anche una importante rivelazione per chi ha seguito assiduamente la serie.
Video del panel:
   

Ecco i temi principali del panel, al quale hanno partecipato i membri del cast Josh Holloway (che proprio il giorno del panel ha festeggiato il suo 48esimo compleanno e sia il cast che i fans non hanno esitato a fargli dei sentiti auguri), Sarah Wayne CalliesTory KittlesPeter Jacobson, assieme ai produttori Carlton CuseRyan Condal e allo sceneggiatore Wes Tooke:


-Importanza del tema della resistenza: Una delle tematiche centrali della serie in queste due stagioni è la resistenza nelle sue molteplici forme e sfumature e di certo non poteva non venire fuori durante questo panel; come spiegato dai produttori "la resistenza è sempre stata una parte fondamentale della serie e siamo partiti con lo scopo di creare una serie che fosse dinamica, interessante e rilevante dal punto di vista tematico"

-Alleanze e legami che cambiano: Fra la prima e la seconda stagione alcuni rapporti fra i personaggi sono cambiati in maniera radicale, come sottolineato anche da Tory Kittles, il cui personaggio ha vissuto questo genere di cambiamenti, in particolare dopo aver unito le forze con la famiglia Bowman per sopravvivere nel blocco di Los Angeles.

-Will Bowman vs James Ford: E non poteva mancare il confronto fra i due personaggi interpretati dall'attore californiano, il quale descrive l'incredibile viaggio emotivo che Will ha compiuto sin ora e soprattutto che lui vive secondo un codice morale pur di sopravvivere in un mondo ostile, diversamente dall'altro sopravvissuto da lui stesso interpretato negli anni passati.

-Crescita della serie stagione per stagione: Per gli sceneggiatori "la sfida della seconda stagione era costruirla partendo dalla prima", ma ora il quesito che si pongono è "come si può creare qualcosa di coinvolgente dal punto di vista emotivo e drasticamente ricostruire la serie per la terza stagione" e in questo senso lo sceneggiatore Wes Tooke ha sottolineato che in qualche modo la serie si evolverà per la prossima stagione.


-Le risposte arriveranno... o sono già arrivate?: Ryan Condal ha iniziato a mettere i primi paletti per la prossima stagione, affermando che ci saranno grandi risposte in arrivo nella prima parte di quest'ultima, ma Carlton Cuse aggiunge che nella seconda stagione sono state disseminate delle risposte che forse il pubblico non avrà notato, dando un'occasione per un'eventuale rewatch.

-La famiglia è tutto: La storia di Colony è vissuta dal punto di vista della famiglia Bowman, che lotta per restare insieme in un mondo pericoloso, ed è per questo che anche i figli di Will e Katie hanno un peso rilevante nella storia, specialmente il primogenito Bram, dove l'interpretazione del giovane Alex Neustaeder ha messo in risalto lo stato d'animo tormentato del personaggio e Carlton Cuse afferma che egli avrà un ruolo fondamentale nella stagione 3.

-La forza di Katie: Sarah Wayne Callies ha affermato che per lei Katie Bowman è uno dei personaggi più interessanti che abbia interpretato e loda gli sceneggiatori per aver ben descritto la sua forza e la sua determinazione, non banalizzandola a una semplice "housewife" e allo stesso tempo pone un confronto con i suoi ruoli più celebri (Sara Tancredi e Lori Grimes), sottolineando che Katie è decisamente più idealista e determinata. Poi l'attrice canadese ha menzionato il legame fra il suo personaggio e sua sorella Maddie, il quale, nonostante le loro differenze, è ancora molto forte (l'assenza di Amanda Righetti dal panel non è stata spiegata, ma spero che torni nella prossima stagione).

-Snyder sfoggia il suo talento: La scena finale della seconda stagione ha certamente gettato una luce non buona su Alan Snyder, ma Peter Jacobson spiega che egli pensa di fare la cosa giusta per se stesso, definendolo un maestro di sopravvivenza, disposto a tutto pur di restare vivo.

-L'azione non manca mai: Una caratteristica di Colony, specialmente nella seconda stagione, è l'intensità delle scene d'azione, definite una continua sfida dall'intero cast, in particolare da Josh e Tory, che non esitano a farsi qualche divertente sfottò sulle loro prestazioni fisiche.

-Il guanto RAP: Un'oggetto che ha sicuramente suscitato parecchio fascino è il congegno rubato dal team di Broussard durante la prima stagione, il cui scopo è ancora del tutto sconosciuto. Stando a quanto affermato durante il panel "conoscere quell'oggetto dà una notevole opportunità di sfruttare le debolezze dei RAP"

-Cosa succede nel mondo?: Carlton Cuse ha spiegato che di sicuro la famiglia Bowman non tornerà a Los Angeles e ciò darà un'opportunità per esplorare il mondo sotto l'Occupazione, che sarà per certi versi lo scopo della stagione 3.


Al panel è stato anche rilasciato un teaser della stagione 3, che ripercorre i momenti più rilevanti della precedente:





Cari lettori, ora vi chiederete che cosa sia questa foto. Ebbene poco prima della fine del panel, i produttori hanno dato un assaggio della prossima stagione attraverso una specie di caccia al tesoro. I numeri scritti al centro sono le coordinate della sede del SDCC e l'oggetto da trovare è un poster promozionale recante l'immagine seguente:



Se guardate con attenzione la foto noterete un elemento importante. Nell'immagine è raffigurata una nave spaziale che viene colpita dai droni RAP e sta per precipitare, ma ovviamente la nave non è RAP, dunque vi è un' altra forza extra-terrestre in gioco, giustificando appunto la frase del titolo "Il nemico del mio nemico". Sicuramente questo sarà uno dei temi portanti della prossima stagione, rendendola molto più intrigante.

E se quanto svelato dal panel non vi basta, ecco alcune chicche direttamente dalla press-room o da interviste fatte dal cast durante la manifestazione:

-Josh è felice del fatto che ora la famiglia Bowman sarà riunita nella prossima stagione e vorrebbe che il suo personaggio uscisse un po' dagli schemi, tutto pur di proteggere la sua famiglia.

-Sarah rievoca la maledizione dei suoi personaggi, nessuno dei quali ha superato la terza stagione, ma allo stesso tempo è fiduciosa del futuro di Katie nella storia. Ella afferma che il suo rapporto con Broussard è di reciproca amicizia e rispetto (facendo riferimento al legame tra Rick e Maggie in The Walking Dead) ed ella continua ad essere in qualche modo divisa tra il suo ruolo nella Resistenza, in particolare al suo compito di proteggere il guanto RAP e consegnarlo al gruppo di Noa, qualora riesca a trovarli, e il suo ruolo come madre e moglie, ma nonostante ciò fra lei e Will vi è un legame davvero rafforzato.

-Tory afferma che Broussard nella prossima stagione affronterà un viaggio personale e solitario, che sarà molto interessante da vivere e ribadisce l'importanza del rapporto di stima che ha con Katie.

-La scelta della location a Vancouver renderà il contesto più atipico (Josh ha addirittura menzionato l'aria di montagna e che taglieranno gli alberi) e darà nuove opportunità di esplorare i legami fra i vari personaggi, specialmente per la famiglia Bowman.

Le riprese della nuova stagione incomincieranno il 7 Settembre per terminare il 16 Febbraio 2018 ed io sarò qui a darvi notizie in tempo reale!

Seguite Lost in a Flashforward per news su Colony in tempo reale, anche su Facebook e Twitter!

Un saluto alle nostre pagine affiliate
Colony Italia 
Diario di una tv series addicted 
I Drogati di Telefilm 
Cinema, Movie and Pop
Multifandom il mondo che non c'è

Collabora con noi!
Stiamo cercando autori per news e recensioni di The X-Files, The Flash, Supergirl, Hawaii Five-O, Homeland, Empire, House of Cards, Mr. Robot, Supernatural, The Big Bang Theory, How To Get Away With Murder, IZombie, Legion, Luther, Scandal, This Is Us, Orphan Black e Westworld. Inoltre newsers per Stranger Things, Game of Thrones, The Originals, The Handmaid’s Tale e Narcos.
È richiesta un'ottima conoscenza della lingua italiana e una buona conoscenza della lingua inglese.
SCRIVETECI! contatti@lostinaflashforward.it


Non perdere neanche una notizia! Seguici su Facebook e Twitter.
Condividi su Google Plus

Articolo di Ada_Bowman

Posta un commento