HOW TO GET AWAY WITH MURDER - “Nobody Else Is Dyning”. Recensione 4x15


Nobody Else Is Dyning” è il finale di stagione di How To Get Away With Murder, e come è in pieno stile della serie, le tanto attese risposte non sono arrivate. La domanda su chi ha ucciso Wes ancora aleggia nell’aria e non ha trovato risposta. Forse lo sapremo nella prossima stagione. Per ora concentriamoci sulla quindicesima e ultima puntata.



La cosa più importante da chiarire è che Bonnie è viva! La vittima dell’incidente che ha chiuso la scorsa puntata non è lei, ma Denver. L’artefice dell’incidente è stato il caro e vecchio Mr Castillo, ma in questo caso non si riesce a prendersela con l’uomo. Il Sostituto Procuratore doppiogiochista era entrato a far parte di un sistema troppo grande per lui. Inoltre il personaggio di Bonnie centrale per la continuazione della storia non poteva sparire.


La donna, interpretata dalla bravissima Liza Weil, che riesce a far emergere il tormento della ragazza non poteva morire così. Anche se in questa stagione è sembrata un po' defilata, le sue azioni sono sempre calcolate. La sua natura è chiara nella scena, la più allegra della puntata, in cui tramite un’app di incontri contatta un ragazzo. L’avvicinamento al giovane non è per puro scopo personale, ma ha un secondo fine. Ovviamente il suo ruolo lo scopriremo solo nella prossima stagione. Bonnie, inoltre, si trova al centro di un nuovo mistero legato all’arrivo di un nuovo personaggio: Gabriel Maddox. I produttori come sempre ci hanno lasciato con il dubbio, è il figlio che la ragazza ha dato in adozione, a seguito di violenze, o il bambino mai nato di Annalise?


L’ultima puntata segna l’addio alla serie di Simon. Il ragazzo uscito miracolosamente dal coma dopo aver subito un colpo alla testa, scopre le intenzioni di Oliver. Non vuole farsi sfuggire l’opportunità di guadagnarci. Il ragazzo, però, non ha fatto i conti con Michaela. La studentessa sempre più simile ad Annalise, capisce che Simon potrebbe costituire un problema anche in futuro e per questo fa quello che deve essere fatto. Con una soffiata anonima all’ufficio immigrazione fa in modo che il ragazzo sia espulso dagli Stati Uniti.


Per quanto riguarda la Class Action finalmente è arrivato il verdetto finale. Come era immaginabile la vittoria di Annalise è stata schiacciante. La Corte Suprema si è messa dalla parte delle vittime innocenti tra cui il padre di Nate. Proprio l’uomo, che come Bonnie è stato un personaggio secondario in questa stagione, comunica la vittoria alla sua ex amante, ma soprattutto fa una grande scoperta. Nate trova negli uffici di Denver il tanto ricercato Hard Disk, il cellulare di Laurel e una serie di schede sul passato dei Keating 4. Anche se assicura ad Annalise di avere distrutto tutto, in realtà li conserva in un posto sicuro. Che sarà l’anticipazione di un ruolo centrale nella prossima stagione?


Ma torniamo a parlare di Annalise. L’avvocato fomentato dalla vittoria con la Class Action, compie un colpo da maestro incastrando Mr Castillo e sbattendolo dietro le sbarre. In questo modo Laurel ottiene la custodia definitiva di suo figlio. La Keating ritorna più forte di prima. Nonostante le difficoltà che ha dovuto attraversare è riuscita ad emergere. Il merito non deve essere attribuito solo alla sua tenacia, ma anche alle persone che non l’hanno mai abbandonata. Tra queste ci sono due personaggi con cui ha avuto sempre un rapporto conflittuale: Frank e Connor. Il ritorno del ragazzo allo studio dopo un periodo di allontanamento è accolto dalla donna con entusiasmo.


Per quanto riguarda Laurel il suo personaggio, insieme a quello di Michaela, è stato il più forte. Non si è lasciata scoraggiare dalle avversità anzi, sembra aver cambiato rotta pur di raggiungere i suoi obiettivi. Il produttori ce la fanno apparire come un’assassina a sangue freddo che ha deciso di uccidere la madre dopo aver scoperto la verità. E’ difficile vedere la ragazza in un ruolo del genere, anche se accecata dal dolore per la morte del padre di suo figlio.


La puntata è stata ricca di colpi di scena, soprattutto perché ha introdotto nuovi enigmi e personaggi. Per sapere chi ha ucciso Wes e avere risposte ai nuovi quesiti dobbiamo aspettare la quinta stagione della serie. Per ora non ci resta che meditare e riflettere su quanto visto. 

Recensione 4x01
Recensione 4x02
Recensione 4x03
Recensione 4x04
Recensione 4x05
Recensione 4x06
Recensione 4x07
Recensione 4x08
Recensione 4x09
Recensione 4x10
Recensione 4x11

Recensione 4x12
Recensione 4x13
Recensione 4x14


Un saluto agli amici di: Serie tv conceptTelefilmiamo Talk about telefilmMultifandom il mondo che non c'èCinema, movie and popMultifandom» A fangirl thing.Every Fandom has a story,  How to Get Away with Murder • Italia • Subtitles On Demand.

  Non perdere neanche una notizia! Seguici sulla pagina Facebook o sul nostro Gruppo o su Twitter.
 
Condividi su Google Plus

Articolo di Francesca Baranello

Posta un commento